20/mar/2017

La moda è un arte
Valérie Mréjen
Made in Town Éditions

Pascal Gautrand
La moda è un arte<br/>Valérie Mréjen<br/>Made in Town Éditions

Déshabillé di seta - credits: Made in Town

PRESENTAZIONE

DÉSHABILLÉ, VALÉRIE MRÉJEN
MADE IN TOWN ÉDITIONS

il 29 e 30 marzo 2017
dalle 9.00 alle 18.00

Made in France Première Vision
Carreau du Temple
4 rue Eugène Spuller
75003 Paris

 

In occasione dell'edizione 2017 della fiera Made in France, che riunisce ogni anno i protagonisti della filiera tessile dell’abbigliamento francese al Carreau du Temple a Parigi, Made in Town presenta il progetto Déshabillé, un’opera dell'artista francese Valérie Mréjen in collaborazione con 24 aziende francesi.

La trama dei romanzi di Valérie Mréjen si tesse solitamente partendo da situazioni autobiografiche – nel 2001 L’Agrume racconta, non senza una punta di autoironia, un amore non corrisposto, mentre Troisième personne, il suo ultimo libro pubblicato nel febbraio 2017, descrive l'impatto della nascita di sua figlia sul suo quotidiano. Al contrario, i video dell'artista raccontano piuttosto le testimonianze e i ricordi di altri individui – sotto forma di collage o di giochi - e rivelano la molteplicità della natura umana attraverso differenti voci. Girato a Tel Aviv, il lungometraggio Pork and Milk, uscito sul grande schermo nel 2006, esplora la fede e la religione e l’importanza della scelta individuale contrapposta a quella collettiva, mentre Voilà c’est tout, nel 2008, riunisce le testimonianze filmate di sei liceali e descrive le trappole dell'adolescenza.

In ciascuna di queste opere, il fil rouge è rappresentato dal paradosso dell'identità: essere se stessi significa essere uguali o essere diversi? Significa muoversi all’interno di confini prestabiliti oppure liberamente? Questo paradosso insolubile, che collega l'unicità dell'individuo alla necessità di appartenenza al gruppo, è stato fissato molto tempo fa dai primi sociologi che si sono interessati alla moda - come Gabriel de Tarde – con le Lois de l’imitation (1890): imitare o distinguersi. E' in questo filone che si inserisce Déshabillé, un ritratto realizzato da Valérie Mréjen da zero, a partire dalle interviste filmate con una trentina di persone, per rivelare al pubblico l'essenza dell'umanità e portare alla luce la complessità dei meccanismi legati all’identità.

Se l'abito non fa il monaco, i nostri armadi la dicono lunga sulla natura umana. Come spesso nel suo lavoro, Valérie Mréjen gioca qui con la fragilità dei cliché e dei luoghi comuni per esprimere con forza il concetto di individualità. Ogni storia è commovente e molto personale e lo spettatore, dunque, trova in queste testimonianze una parte di sé, delle caratteristiche in comune rispetto alla propria relazioni con i vestiti.

Così come l'identità individuale, anche un indumento o un accessorio è multiplo. Così lo è la moltitudine dei mestieri e delle competenze che l'industria utilizza per la loro produzione: filatori, tessitori, merlettaie, produttori di coloranti, ricamatori, conciatori, produttori di nastri, pizzi, bottoni o cerniere, modellisti, magliaie, pellettieri... Per due giorni Déshabillé mette a confronto la produzione di un abito e quella del suo immaginario. Parallelamente alla diffusione del video, quattro atelier compiono il miracolo di confezionare un déshabillé (di seta), una camicia (su misura), una pochette (personalizzata) e un maglione (con calze abbinate), scelti in base alle testimonianze rilasciate per evidenziare l'esperienza di quattro industrie manifatturiere francesi.

http://valeriemrejen.com/folio/

> Torna all'inizio

Puoi vedere anche

Tonnerre de Belt - Les Tissages de Charlieu @Inventaire Made in France

TONNERRE DE BELT
TESSERE DEI FORTI LEGAMI

Objets

Tonnerre de Belt è un giovane brand di cinture, che ha la particolarità di essere nato nella bottega di un produttore tessile in quanto uno dei suoi due fondatori, Amélie Gâcon, lavora parallelamente per l’azienda Les Tissages de Charlieu.

Made in Town – Mostra sul ricamo À vos souhaits Anaïs Beaulieu
Dal 9 giugno al 22 luglio 2017

À vos souhaits
Anaïs Beaulieu

Arts

Made in Town presenta À vos souhaits, una mostra che esplora il lavoro dell'artista-ricamatrice Anaïs Beaulieu e prende il nome dal libro che raccoglie 22 opere ricamate su fazzoletti di seta.

Vetreria La Rochère La Magia del vetro

Vetreria La Rochère
La Magia del vetro
[Made in Town TV]

Arts

Per promuovere il saper-fare e le caratteristiche della vetreria La Rochère, che si trova in Passavant-la-Rochère nel dipartimento francese della Haute-Saône, Made in Town ha condotto una serie di quattro brevi video girati nel cuore dei laboratori della società.