10/mag/2016

Design for Peace
TRANSUMANZA

Léandra Ricou
Design for Peace<br/>TRANSUMANZA

Credits: Design for Peace

PRESENTAZIONE

TRANSHUMANCE
DESIGN FOR PEACE

Dal 20 maggio al 23 luglio 2016
da martedì a sabato
dalle ore 14.00 alle 19.00

Vernissage
Venerdì 20 maggio 2016
a partire dalle 18.00

Made in Town
58 rue du Vertbois
75003 Paris

Design for Peace presenta presso Made in Town la sua prima collezione di oggetti decorativi e accessori di moda, Transhumance, risultato di sette settimane di lavoro tra diciassette artigiani Tuareg provenienti dal Mali e rifugiati in Burkina Faso, e sei giovani designer francesi, riuniti in una residenza a Ouagadougou, capitale del Burkina Faso.

Iniziato nel 2015 dall'associazione Afrika Tiss, sotto la guida dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), il progetto Design for Peace ha come obiettivo quello di migliorare l'autonomia e l'integrazione degli artigiani rifugiati in Burkina Faso, valorizzando le loro competenze e rafforzando la loro capacità a contatto con gli artigiani locali. In un contesto globale in cui l'afflusso di rifugiati continua a crescere, Design for Peace si propone di fare dell’artigianato una leva di sviluppo sociale ed economico per queste popolazioni vulnerabili, offrendo così la possibilità di percepire i rifugiati non più come minaccia per la sicurezza, ma come un vero e proprio pool di talenti.

Credits: Design for Peace

Tra marzo e aprile 2016, la residenza ha riunito diciassette artigiani Tuareg e sei giovani designer francesi, giovani professionisti o studenti, in seguito a un lungo processo di selezione in Francia e in Burkina Faso. Grazie all'opportunità di incrociare le culture e sperimentare nuovi saper fare, la collezione Transhumance presenta diverse novità tecniche: l’intarsio Palmyra (grazie alla palma originaria delle regioni tropicali di Africa sahariana) o la tessitura di fibre vegetali e della gomma, tra le altre.

Credits: Design for Peace

Tra marzo e aprile 2016, la residenza ha riunito diciassette artigiani Tuareg e sei giovani designer francesi, giovani professionisti o studenti, in seguito a un lungo processo di selezione in Francia e in Burkina Faso. Grazie all'opportunità di incrociare le culture e sperimentare nuovi saper fare, la collezione Transhumance presenta diverse novità tecniche: l’intarsio Palmyra (grazie alla palma originaria delle regioni tropicali di Africa sahariana) o la tessitura di fibre vegetali e della gomma, tra le altre.

Credits: Design for Peace

Dal 2012, il Burkina Faso è uno dei primi paesi a ospitare i rifugiati in fuga dal conflitto in corso nel Mali. I campi di Goudebou e Mentao, nel nord del Burkina Faso, raccolgono più di 20.000 persone, per lo più Tuareg, in condizioni di vita precarie. Prevalentemente agricoltori, sono tanti i Tuareg che praticano un’attività artigianale, ma hanno grandi difficoltà a vendere i loro prodotti o a investire in materie prime di alta qualità.

Credits: Design for Peace

Gli artigiani coinvolti sono destinati a diventare a loro volta dei formatori per trasmettere ad altri artigiani  le tecniche e i requisiti necessari per la riproduzione qualitativa dei prototipi realizzati durante la residenza. In ultima analisi, Design for Peace ha in programma di coinvolgere più di 200 artigiani locali e di rifugiati in questo processo di produzione virtuoso che consente loro l'accesso ai circuiti di distribuzione di alta gamma, in particolare a livello regionale e internazionale.

Come sottolinea Mariette Chapel, fondatrice di Afrika Tiss, il Burkina Faso è il primo passo di un viaggio di solidarietà che l'associazione vuole continuare a sviluppare in altre regioni che si confrontano con un grande afflusso di profughi, senza alcuna prospettiva immediata di ritorno nel loro paese.

I pezzi della collezione Transhumance sono esposti a Parigi, presso Made in Town, prima di essere esibiti presso l'Istituto francese a Ouagadougou, dal 3 giugno al 10 Luglio 2016.

 

Credits: Design for Peace

Con la partecipazione di: Cathy Amouroux, stilista e grafica, Marta Bakowski, designer di prodotto, Adrien Leroux, designer e ebanista, Pierre Murot, designer di prodotto, Oriane Pereira Lino, designer tessile e ricamo, Claire Tingaud, designer tessile, tessitura e ricamo, Ousmane Ag Agafane, cuoio e bigiotteria, Hado Wt Sidia, cuoio, Bintou Wt Mohamed, cuoio, Mohamed Youssouf Ag Sidi, cuoio, Waneibi Ag Elmehdi, cuoio e bigiotteria, Hadijata Wt Agali, vimini, Fadimata Wt Agali, cuoio, Sidi Mohamed Ag Elmehdou, orefice, Mohamed ou Bebe Ag Moha, cuoio e bigiotteria, Abdoulaye Ag Alassane, cuoio e metalli, Assadek Ag Egless, cuoio, legno e metalli, Fadimata Wallet Houssa, cuoio, Aïchalala Wallet Zahit, intrecciatura e vimini, Iss Ag Egless, cuoio, legno e metalli, Aïcha Wallet Mohamed, pittura, Issa Ag Maha, cuoio, legno e metalli, Oumar Ag Agali, cuoio e legno, Zeinabou Wallet Hakimou, cuoio.

Afrika Tiss in partnership con: UNHCR, Centre for Culture and Developement (CKU), Ecole Boulle, Institut français, Made in Town, D’Days, Ysomer, Les Filles du Facteur / Facteur Céleste, Moonlook, Tiss&Tik, Sok’Sabaï.

 

designforpeace.org

> Torna all'inizio

Puoi vedere anche

LE SAC DU BERGER
IL VIAGGIO NEL CUORE DEL CUOIO

Objets

E’ in una stalla a Layrolle, tra Causses e Cévennes, nella regione di Millau, famosa per la sua industria del cuoio, che Jean-Pierre Romiguier ha stabilito il suo laboratorio di pelletteria e di selleria.

Triangle Arts&Métiers, un quartiere dedicato ai saper fare
dal 3 all'8 aprile 2018

TRIANGLE ARTS&MÉTIERS
UN QUARTIERE DEDICATO ALL’ECCELLENZA
E AI SAPER FARE

Objets

Pop-up store, showroom, spazi espositivi ... Più di una dozzina di spazi raccolti nello stesso distretto, nel cuore di Parigi, aperti alla creatività e al saper fare in occasione dell'edizione 2018 delle Giornate Europee dei Mestieri d’Arte parallelamente all’evento "Futures en Transmission", coprodotto dall'Istituto Nazionale dei Mestieri d’Arte e dal Museo delle Arti e Mestieri.

Vetreria La Rochère La Magia del vetro

Vetreria La Rochère
La Magia del vetro
[Made in Town TV]

Arts

Per promuovere il saper-fare e le caratteristiche della vetreria La Rochère, che si trova in Passavant-la-Rochère nel dipartimento francese della Haute-Saône, Made in Town ha condotto una serie di quattro brevi video girati nel cuore dei laboratori della società.