05 nov 2016

LA CULTURA DEL COTONE ORGANICO
(LA NATURA DEL COLORE)

Léa Liabastre
la fibra impegnata

Fiore di cotone colorato naturalmente e coltivato a Paraiba, nel nord del Brasile

ALUSIO RODRIGUES DOS SANTOS e LUIZ RODRIGUES DA SILVA

Cotone biologivo

x

NATURAL COTTON COLOR

Francisca Vieira

Artigianato tessile

x

RAFAEL LEMOS

Fashion Designer

Con il supporto di Geni Ribeiro

 

Nella regione di Paraiba, nel nordest del Brasile, un manipolo irriducibile di agricoltori difende e sviluppa la cultura di un cotone organico, la cui fibra è colorata naturalmente. Esattamente il contrario della logica agricola industriale praticata per secoli, che consiste nel privilegiare il candore dei fiori di cotone, selezionando le piante che producono i fiori più bianchi. Questi agricoltori locali, invece, prediligono la natura colorata del fiore di cotone.

Da molti anni, i produttori locali operano una selezione genetica delle piante di cotone e ne separano, stagione dopo stagione, le diverse sfumature al fine di prolungare e migliorare la ricchezza della palette dei colori. Nelle tonalità che vanno dal beige al marrone, il cotone biologico prodotto non subisce quindi alcun processo di tintura, riducendo così il consumo di acqua dell’87,5%, rispetto a una produzione convenzionale di cotone tinto con coloranti chimici industriali.

 

Fili di cotone colorati naturalmente e diverse tecniche tessili artigianali, Mostra La nature de la Couleur, Biennale Émergences

Francisca Vieira, a capo della cooperativa di artigiani Natural Cotton Color, mixa il lavoro dei produttori di cotone biologico con i saper fare tessili di molte comunità di donne per garantire la produzione di capi di abbigliamento e accessori realizzati secondo varie tecniche artigianali. In collaborazione con lo stilista brasiliano Rafael Lemos, Natural Cotton Color presenta una serie di campioni che illustrano le molteplici possibilità che questa filiera virtuosa offre oggi agli operatori del settore nel design tessile eco-friendly e nella moda etica.


 

 

> Torna all'inizio

Puoi vedere anche

Alusio Rodrigues Dos Santos e Luiz Rodrigues Da Silva

IL MOVIMENTO DEI SENZA TERRA
cotone biologico

Vêtements

Il Movimento dei Lavoratori senza Terra appare nel 1984, successivamente alle rivendicazioni degli attivisti contadini, per l’accesso alla terra non sfruttata - di proprietà dello Stato e delle classi dirigenti - che era loro vietato. Un anno dopo si è tenuto il primo congresso del Movimento dei Lavoratori Rurali Senza Terra (MST), che ha riunito 1.500 partecipanti provenienti da 23 stati del Brasile, supportati da numerosi avvocati, sindacalisti e religiosi.

l'industrializzazione del colore naturale

L'INDUSTRIALIZZAZIONE
DEL COLORE NATURALE

Vêtements

In tutto il mondo oggi, i processi di tintura naturale sono al centro di dibattiti e discussioni nel campo del design tessile. Fondati sulla base di una varietà di ricette artigianali, spesso acquisite e trasmesse oralmente nel corso del tempo, questi procedimenti utilizzano metodi complessi che richiedono conoscenze trasversali di numerose discipline come la botanica, la geologia, la fisica o la chimica.