30 nov 2016

LA TINTURA NATURALE
IN EBOLLIZIONE
(LA NATURA DEL COLORE)

Pascal Gautrand
la tintura naturale in ebolizione


KIM KYUNG YEOL

Tintura naturale

x

SANGJU SILK

Tessitura

x

EUNG-BOK CHANG

Designer tessile

Con l’aiuto di Jieun Rhee

 

Nell’ambito della mostra “La Natura del Colore”, presentata durante la biennale Émergences, la designer coreana Eung-Bok Chang presenta, con l'aiuto del maestro tintore di Kim Kyung Yeol, una serie di campioni con una duplice finalità – quella di garantire continuità alle tecniche di tinture naturali coreane le cui origini risalgono al IV secolo, e quella di promuovere l'attività dell’atelier Sangju Silk, uno degli ultimi laboratori coreani semiartigianali di seta a tessere le sue stoffe con tecniche lente e a larghezze ridotte.

Tradizionalmente in Corea del Sud, la pratica della tintura si basa esclusivamente sull'uso di risorse naturali - piante, fiori, frutti, erbe e altri cortecce - e consente di creare colori unici destinati alla colorazione di hanbok  (i kimono tradizionali coreani). Le tecniche locali di tintura naturale hanno elementi in comune con le pratiche della cucina tradizionale coreana. Ad esempio, i processi di fermentazione che sono all'origine del kimchi (cavolo e peperoni fermentati) offrono caratteristiche simili alla fermentazione del color indaco.

Essicamento dei tessuti dopo il bagno di tintura naturale

Se l'industria alimentare coreana ha saputo sviluppare attrezzature e processi che permettono di far fermentare grandi quantità di vegetali, allora secondo gli stessi principi, perché non sognare che i grandi produttori tessili possano un giorno industrializzare alcune pratiche di coloritura naturale? A livello locale, in molte culture, un forte desiderio di riscoperta e di salvaguardia dei saper fare emerge oggi come contrapposizione alla globalizzazione e alla standardizzazione nella produzione. Una grande varietà di tecniche artigianali millenarie o industriali - apparse nei secoli XVIII e XIX e divenute poi obsolete - sono in procinto di scomparire per sempre, ma qua e là, individui e imprese si stanno a loro modo mobilitando per riparare a tutto questo.

Così, intorno alla designer tessile coreana Eung-Bok Chang, un piccolo gruppo di amici, professionisti nei campi dell’arte o della gastronomia, si riunisce regolarmente in occasione di workshop organizzati con Kim Kyung Yeol, maestro artigiano specializzato nella tintura naturale. E’ in queste occasioni che Eung-Bok rivela con cura i molti segreti del coloritura naturale. Condivide, così, i segreti delle piante e dei mordenti utilizzati, le ricette tradizionali e i nuovi esperimenti in modo che un giorno il suo desiderio possa finalmente realizzarsi e che le sue conoscenze botaniche, chimiche e tecniche in armonia con la natura, trovino spazio nell’ambito dell’industria e della creazione contemporanea.

Campioni di tessuto declinati in diverse tipologie di colore naturale

 

> Torna all'inizio

Puoi vedere anche

L'INDACO, L’ALTO COLORANTE (LA NATURA DEL COLORE)

L'INDACO, L’ALTO COLORANTE
(LA NATURA DEL COLORE)

Vêtements

Per dimostrare la ricchezza del saper fare dei suoi artigiani e le loro abilità creative, Living Blue, laboratorio per la produzione di indaco, fondato dalla ONG Care au Bangladesh, voleva sviluppare dei nuovi campioni. Da parte sua, Anaïs Guery, stilista francese, combina con raffinatezza le tecniche artigianali per costruire le sue collezioni di abbigliamento e accessori che tinge di di blu nel suo atelier.

l'industrializzazione del colore naturale

L'INDUSTRIALIZZAZIONE
DEL COLORE NATURALE

Vêtements

In tutto il mondo oggi, i processi di tintura naturale sono al centro di dibattiti e discussioni nel campo del design tessile. Fondati sulla base di una varietà di ricette artigianali, spesso acquisite e trasmesse oralmente nel corso del tempo, questi procedimenti utilizzano metodi complessi che richiedono conoscenze trasversali di numerose discipline come la botanica, la geologia, la fisica o la chimica.

STAMPA CASUALE / (LA NATURA DEL COLORE)

stampa casuale
(LA NATURA DEL COLORE)

Vêtements

Già abituata alle tecniche di colorazione naturale, anche attraverso numerosi laboratori realizzati con artigiani di Taiwan, l’artista visiva e designer tessile francese Aurore Thibout approfitta del suo soggiorno alla Villa Kujoyama nel 2015 per lavorare con gli artigiani di Kyoto.

UNA SINERGIA FRANCESE (LA NATURA DEL COLORE)

UNA SINERGIA FRANCESE
(LA NATURA DEL COLORE)

Objets

Una sinergia francese è un nuovo progetto sostenuto dal duo parigino di designer tessili Ki Fabrik (Isabelle Rodier e Clement Bottier) in collaborazione con Patrick e Isabelle Brenac, ingegneri sviluppatori di coloranti naturali a capo di Green’ing, e gli industriali Le Fil Amalric, Ets. Henri Plo e Le Passe-Trame, intorno all’idea della creazione e produzione di una linea di tessuti per la casa, che mette in atto l’industrializzazione del colore basandosi sulle competenze di ciascuno.