27 gen 2016

IL SENTIERO INDUSTRIALE DEL FIUME ARNETTE

Fabien Cluzel
IL SENTIERO INDUSTRIALE DEL FIUME ARNETTE

La regione montuosa del Sidobre o sulla Montagna Nera, i territori meridionali di Tarn, sono ricchi di sentieri e itinerari che invitano alla scoperta dei tesori della natura e del patrimonio, che si fondono, qua e là, con la storia del genere umano. Lungo le rive del fiume Arnette, questa storia si combina con originalità alla esuberante natura tipica del versante della Montagna Nera dal lato di Mazamet. Gli argini, le colline, ma anche la foresta profonda che adornano questo percorso di sette chilometri dimostrano la stretta relazione che è sempre esistita tra l’uomo e l’ambiente.

Credits: Mapp'Rando

Questo sentiero, facilmente accessibile e adatto a tutte le età, è segnato da 16 pannelli. Questi raccontano la storia delle concerie che hanno contribuito alla fama internazionale di Mazamet e della sua valle, ma raccontano anche altre attività che, fin dal Medioevo, si sono sviluppate lungo il torrente per sfruttare la sua energia e la purezza della sua acqua.

Dopo secoli di vita movimentata, dovuta, come è noto, allo sfruttamento delle acque per soddisfare la manifattura del cuoio, l’Arnette e la sua valle hanno ritrovato la quiete ma anche un ambiente sano  e preservato.

I resti della chiesa di Saint-Sauveur. Credits: Mapp'Rando.

Percorrendo il sottobosco e le colline del circuito industriale lungo il fiume Arnette, i visitatori trovano davanti ai loro occhi siti che testimoniano la storia medievale della valle, come i resti della chiesa di Saint-Sauveur e il villaggio medievale di Hautpoul. Da segnalare che il circuito è il frutto di una partnership tra la città di Mazamet, l’associazione di valorizzazione del patrimonio di Mazamet e l’associazione locale per l’impiego.

> Torna all'inizio

Puoi vedere anche

VALÉRIE VISCARDI  EDIZIONI LETTERARIE LOUIS VUITTON

Objets

Basata a Parigi, Valérie Viscardi vanta quasi vent’anni di esperienza nel mondo dell'editoria e dell'arte in Italia e in Francia, i suoi due paesi di origine. Oggi è redattrice responsabile delle pubblicazioni delle edizioni letterarie presso a Louis Vuitton che produce contenuti video, digitali e cartacei.

MOY Il Giappone Made in Troyes
25 feb. al 29 marzo 2014

MOY
Il Giappone Made in Troyes

Vêtements

Made in town ospita la prima collezione di Moy per la presentazione di una serie di t-shirt che si avvale delle competenze di lavoro del laboratorio Chanteclair che le ha confezionate a Troyes. Progettate da Yasco Otomo, stilista giapponese ormai residente a Parigi da più di un decennio, sono la rivisitazione della tradizionale maglieria francese.

Vetreria La Rochère La Magia del vetro

Vetreria La Rochère
La Magia del vetro
[Made in Town TV]

Arts

Per promuovere il saper-fare e le caratteristiche della vetreria La Rochère, che si trova in Passavant-la-Rochère nel dipartimento francese della Haute-Saône, Made in Town ha condotto una serie di quattro brevi video girati nel cuore dei laboratori della società.