08 giu 2016

DESIGN FOR PEACE
CREARE AZIONI

Pascal Gautrand

Credits: Cathy Amouroux per Design for Peace

In considerazione della globalizzazione e dell'infinito numero di proposte nel campo della moda e del design, ridare un senso agli oggetti che produciamo o che consumiamo è divenuto ormai indispensabile al fine di garantire il successo rispetto alla concorrenza internazionale.

In un mercato saturo di offerte in cui ogni prodotto è più bello e più funzionale dell’altro, la funzione e l’estetica sono certamente ancora importanti, ma non abbastanza da giustificare la produzione di nuovi manufatti. Il significato e l'etica dell'oggetto, in legame diretto con la tracciabilità della sua origine e con i valori del sistema produttivo, sono divenuti dunque degli elementi essenziali. E’ in questo contesto che sei giovani designer, in residenza per sette settimane in Burkina Faso, hanno progettato in collaborazione con diciassette artigiani Tuareg del Mali la prima collezione di prodotti di Design for Peace.

Ouagadougou, Burkina Faso. Credits: Design for Peace.

Se associamo le caratteristiche dell’artigianato locale alle ricchezze materiali di un territorio - i materiali disponibili sul luogo, le specie animali e vegetali endemiche o il saper fare tramandato di generazione in generazione - ogni regione è ugualmente impregnata di una cultura e di pratiche locali immateriali che sono un crogiolo favorevole alla creatività, all'inventiva e all'attività produttiva. Così, la storia, la lingua, le arti, le credenze, contribuiscono in maniera altrettanto importante, quanto le materie prime o il design, all’emergere di nuove tecniche e alla progettazione di nuovi prodotti.

Calebasses, Ouagadougou, Burkina Faso. Credits: Design for Peace.

Scegliendo come punto di partenza della riflessione gli "oggetti della transumanza" del quotidiano degli artigiani nomadi Tuareg, Design for Pace punta sulle peculiarità materiali e immateriali che può offrire l'Africa sub-sahariana e considera la fabbricazione come un elemento culturale e un vettore di espressione in sé. Considerando l’ibridazione culturale come motore di innovazione e di sviluppo economico, Design for Peace crea un ponte tra Parigi e Ouagadougou, e dimostra che, con l'energia e il contributo di due culture lontane, è possibile valorizzare l’artigianato locale.

Credits: Design for Peace

Design for Pace non si limita solo a proporre una collezione di prodotti, ma si impegna anche, attraverso l'universalità del sapere, a definire un campo di potenzialità. Le tecniche locali, come ad esempio la lavorazione del cuoio o l’intrecciatura, vengono utilizzate in maniera differente e danno origine a nuovi tipi di oggetti. Dal design tessile al design d’arredamento, attraverso la progettazione di oggetti e accessori, la collezione Transumanza va oltre il mercato abituale e moltiplica le opportunità per gli artigiani locali nei settori del tessile, della moda o della decorazione.

Ouagadougou, Burkina Faso. Credits: Design for Peace.

Al di là dell'invenzione di questi nuovi oggetti, il programma di residenza prevede anche un sistema di ricerca e di campionatura dei saper fare nell’ottica di sviluppare e dare corpo al dialogo tra tecnica e creazione. Qui, la collaborazione tra artigiani e designer consiste in primo luogo nel creare delle azioni, delle pratiche, dei modi di fare, nel porre in essere un'infinità di texture e finiture che costituiscano un archivio aperto e permettano di creare una cartografia per l’avvio di possibili progetti futuri.

Credits: Design for Peace

designforpeace.org 

> Torna all'inizio

Puoi vedere anche

Triangle Arts&Métiers, un quartiere dedicato ai saper fare
dal 3 all'8 aprile 2018

TRIANGLE ARTS&MÉTIERS
UN QUARTIERE DEDICATO ALL’ECCELLENZA
E AI SAPER FARE

Objets

Pop-up store, showroom, spazi espositivi ... Più di una dozzina di spazi raccolti nello stesso distretto, nel cuore di Parigi, aperti alla creatività e al saper fare in occasione dell'edizione 2018 delle Giornate Europee dei Mestieri d’Arte parallelamente all’evento "Futures en Transmission", coprodotto dall'Istituto Nazionale dei Mestieri d’Arte e dal Museo delle Arti e Mestieri.

Vetreria La Rochère La Magia del vetro

Vetreria La Rochère
La Magia del vetro
[Made in Town TV]

Arts

Per promuovere il saper-fare e le caratteristiche della vetreria La Rochère, che si trova in Passavant-la-Rochère nel dipartimento francese della Haute-Saône, Made in Town ha condotto una serie di quattro brevi video girati nel cuore dei laboratori della società.