08 mar 2017

ESMÉ HOFMAN
LA DELICATEZZA DEL VIMINI

Mathilde Clément
Esmé Hofman

Credits: Esmé Hofman - Cappello per Asha Swillens

La lavorazione del vimini è uno dei mestieri più antichi del mondo, tuttavia Esmé Hofman è oggi una delle poche persone ancora in grado di padroneggiare e tramandare questo saper fare: l'arte della tessitura di fibre vegetali per la produzione di raffinati oggetti, mobili e accessori.

Lavora in una vecchia casa colonica a Wapse, nei Paesi Bassi, ed è nel 1994 che Esmé scopre in una bottega la pratica del vimini. Impara a lavorarlo in Germania presso la Scuola del Vimini, che ha frequentato dal 1997 al 2001. "Ho acquisito conoscenza con la pratica nel corso degli anni, imparando dai colleghi artigiani e da altre forme di artigianato."

Credits: Haye Bijlstra

"Lavoro il salice pelato che viene coltivato soprattutto per la produzione di cesti. La specie di salice che amo lavorare è chiamato Salix Americana. Si tratta di un vimini forte e lungo con una bella lucentezza. Le aste di salice di 2.50 metri sono divise in tre o quattro parti con un utensile ad hoc. Le lunghe strisce ricavate vengono poi finemente tagliate, a mano, su un bancone speciale realizzato in Germania dal mio vecchio maestro Herr Popp. I grovigli sono raffinati con un coltello prima che possano essere usati. Ogni articolo ha una suo proprio calco in legno. Il risultato è un oggetto che sembra fragile, ma quando lo si tocca, è sorprendentemente forte".

Animata dal desiderio di oltrepassare i confini tradizionali della lavorazione del vimini, Esmé Hofman collabora con designer e artisti, con musei e istituzioni per dare vita a creazioni sempre più sorprendenti. "Questo mi dà la libertà di esplorare nuove modalità creative e generare nuove metodi di lavorazione. Le mie tecniche e i materiali variano – passo dal tradizionale al contemporaneo - con l’utilizzo di steli naturali o di foglie, o a seconda che usi della corteccia, del filo, della plastica, della pergamena, della carta e tanto colore."

 

Credits: Haye Bijlstra

Esme concentra principalmente il suo lavoro sulla tessitura meticolosa di grovigli di vimini, una tecnica in via di estinzione, per realizzare contenitori, ceste, scatole di gioielli, cappelli e altri oggetti di notevole finezza. "La delicatezza di questa tecnica permette di creare oggetti la cui consistenza è simile al tessuto. Tutti si sorprendono dalle possibilità offerte da questa tecnica."

Esmé Hofman organizza laboratori personalizzati e corsi per condividere il proprio saper fare e il suo approccio unico – tradizionale ma al tempo stesso innovativo.

http://www.esmehofman.nl/ 

Crédits Photos : Esmé Hofman - Lampe pour ANNY&

Crédits Photos : Haye Bijlstra

> Torna all'inizio

Puoi vedere anche

UNA STORIA DI FILIERA

UNA STORIA DI FILIERA

Vêtements

Nel 1900 Mazamet conta una cinquantina impianti per il trattamento delle pelli che importa ed esporta in tutto il mondo. Per quasi 150 anni, fino a quando non si verificherà il primo scossone a causa dell’industria petrolifera, nulla metterà in discussione l'egemonia di Mazamet nella concia delle pelli. Se oggi il ronzio delle macchine industriali è calato, la Montagna Nera nasconde ancora nei suoi fianchi una straordinaria ricchezza di competenze artigianali e industriali.

Made in Town presenta Inventaire alla Biennale Emergences di Pantin
Dal 13 al 16 ottobre 2016

Inventaire
(Inventer + faire)

Objets

Made in Town presenta Inventaire (inventare + fare),una selezione di proposte sui saper fare particolari di atelier internazionali.

Vetreria La Rochère La Magia del vetro

Vetreria La Rochère
La Magia del vetro
[Made in Town TV]

Arts

Per promuovere il saper-fare e le caratteristiche della vetreria La Rochère, che si trova in Passavant-la-Rochère nel dipartimento francese della Haute-Saône, Made in Town ha condotto una serie di quattro brevi video girati nel cuore dei laboratori della società.