02 ago 2017

Cut Throat Knives
Coltelli con un'anima

Mathilde Clément
Cut Throat Knives

Aidan Mackinnon si è lanciato nell’universo della coltelleria, convinto che un coltello di buona qualità migliori l'esperienza culinaria. «​La cucina è una delle grandi gioie della vita e i coltelli sono spesso la nostra principale interazione con il cibo.» Nella sua boutique a Melbourne, in Australia, realizza con amore e cura coltelli di alta qualità forgiati con le sue stesse mani con l'intento che siano non solo utili ma che vengano tramandati di generazione in generazione ...

Aidan ha sempre avuto un particolare interesse per la gastronomia e l’arte della tavola. Voleva diventare uno chef prima di frequentare l'università. «​Sono grato a mia madre per avermi ispirato la sua passione per la cucina e l'ospitalità.» Inizialmente, la fabbricazione di coltelli era per Aidan una forma di slancio creativo, prima di decidere di trasformarla in una professione.

Credits: Cut Throat Knives

«​La produzione di un coltello richiede tra i 3 ei 5 giorni e inizia con la lavorazione delle materie prime - acciaio e legno - in particolare il trattamento termico dell'acciaio che considero il nucleo del coltello e che va a differenziare un buona lama da una scadente (...) Quando le varie fasi di lavorazione sono state completate con successo, si montano i pezzi per creare qualcosa che verrà utilizzato, anche a più riprese, e di cui occorre prendersi cura.»

Secondo Aidan, ogni coltello è impregnato di connessioni emotive, legami che si intrecciano nel tempo, a ogni uso, tra il produttore e gli utilizzatori. Un vera e propria eredità e una storia che è importante trasmettere in un mondo in cui gli oggetti perdono sempre di più il loro valore al punto di diventare futili.

Credits: Cut Throat Knives

«​La differenza tra un coltello di produzione tedesca o giapponese, assemblato da circa quindici robot (in tempo record), e un coltello con ogni pezzo della lama lavorato con le mie mani per diversi giorni, sta nell’attenzione ai dettagli. C'è qualcosa di umano in questo ed è ciò che lo rende più importante.»

Aidan si preoccupa di selezionare materie prime di eccellente qualità. L'acciaio utilizzato proviene dai migliori fornitori americani, giapponesi e svedesi. «​Ne ho alcuni preferiti, ma mi piace ricercare costantemente altri acciai e li provo per testare cosa vale la pena utilizzare. Uso una vasta gamma di materiali per i manici, ma finora ho privilegiato i legni provenienti dai boschi australiani. Ho usato 200-300 diversi tipi di specie di legno per i manici, che ho saputo realizzare anche in chiave più moderna con resina e ossa.»

Credits: Cut Throat Knives

«​Cerco di lavorare con molte altre aziende australiane per creare degli oggetti unici. Ho collaborato con fiorai, produttori di whisky, apicoltori e con associazioni no profit per la produzione di coltelli in edizione limitata che raccontano una storia e che, speriamo, abbiano valore per altre persone.»

cutthroatknives.com.au

> Torna all'inizio

Puoi vedere anche

Johan Brunel Designer e produttore

Johan Brunel
Designer e produttore

Objets

Johan Brunel ha progettato, con Samuel Misslen, la scenografia dello spazio Made in Town a Parigi. Selezionato da una giuria internazionale, fa parte dei borsisti 2015-2016 di Villa Medici. In questa occasione, Made in Town ha voluto saperne di più circa il suo approccio unico al design.

Made in Town presenta Inventaire alla Biennale Emergences di Pantin
Dal 13 al 16 ottobre 2016

Inventaire
(Inventer + faire)

Objets

Made in Town presenta Inventaire (inventare + fare),una selezione di proposte sui saper fare particolari di atelier internazionali.

Vetreria La Rochère La Magia del vetro

Vetreria La Rochère
La Magia del vetro
[Made in Town TV]

Arts

Per promuovere il saper-fare e le caratteristiche della vetreria La Rochère, che si trova in Passavant-la-Rochère nel dipartimento francese della Haute-Saône, Made in Town ha condotto una serie di quattro brevi video girati nel cuore dei laboratori della società.