03 mag 2017

LE SAC DU BERGER
IL VIAGGIO NEL CUORE DEL CUOIO

Jean-Philippe Trapp

E’ in una stalla a Layrolle, tra Causses e Cévennes, nella regione di Millau, famosa per la sua industria del cuoio, che Jean-Pierre Romiguier ha stabilito il suo laboratorio di pelletteria e di selleria, dove si realizzano borse fatte a mano e altri accessori in pelle sotto il nome di Le Sac du Berger.

Le Sac du Berger, il cui nome fa riferimento al modello iconico del brand, è un atelier di una decina di persone che si trova in un piccolo borgo nel cuore della foresta, la cui comunità vive di cultura agropastorale ancora profondamente radicata alla memoria locale. Le condizioni di vita e di lavoro rurale ben riflettono la storia del prodotto fin dall’origine, le Sac du Berger è una borsa rustica, indossata dai pastori nomadi e prodotte dai sellai del sud-est della Francia.

Questo ha poi portato alla creazione di una serie di oggetti ispirati alle più disparate tecniche di lavorazione del cuoio di cui gli artigiani di le Sac du Berger sono abili maestri, vale a dire la selleria, la pelletteria, la calzoleria e la confezione di abiti in pelle e in montone - l'altro materiale assai diffuso a livello locale, soprattutto nel periodo di cui era fiorente l’attività di conciatura.

Credits: Le Sac du Berger © Fabien Collini

Dall'origine delle pelli all’oggetto finito, le varie fasi di reperimento dei materiali e di produzione sono eseguite nel raggio di 120 chilometri dall’atelier, in un sistema di micro-economia sociale a km zero. Attraverso un sistema di visite presso l’atelier e la creazione di un negozio a pochi passi dalla stalla, si è avviata un'attività a dimensione umana, rispettosa dell'ambiente, che emerge dal territorio e trasmette i suoi valori.

Credits: Le Sac du Berger 

Le Sac du Berger ha anche lo scopo di rilanciare l'industria locale della lana con la valorizzazione e l’allevamento delle pecore Lacaune, che producono il latte da cui viene prodotto il famoso formaggio Roquefort, a denominazione di origine controllata. Gli allevatori faranno parte integrante di questo progetto in quanto rientreranno del 50% del capitale da parte della società incaricata della filatura, che avrà sede a Saint-Affrique, nel sud Aveyron.

 

Le Sac du Berger partecipa a Inventaire Made in France, dal 5 aprile al 3 giugno 2017 alla galleria Made in Town.

Le Sac du Berger

> Torna all'inizio

Puoi vedere anche

BôM Cosmétiques

BÔM COSMÉTIQUES
LA COSMESI BIO

Objets

Situata nella regione della Drôme, France Charvin è attratta dai fiori fin dall'infanzia. Oggi sviluppa con cura e attenzione cosmetici bio e artigianali a base di piante che coltiva personalmente e di fiori selvatici che crescono lungo i viali della sua fattoria.

Triangle Arts&Métiers, un quartiere dedicato ai saper fare
dal 3 all'8 aprile 2018

TRIANGLE ARTS&MÉTIERS
UN QUARTIERE DEDICATO ALL’ECCELLENZA
E AI SAPER FARE

Objets

Pop-up store, showroom, spazi espositivi ... Più di una dozzina di spazi raccolti nello stesso distretto, nel cuore di Parigi, aperti alla creatività e al saper fare in occasione dell'edizione 2018 delle Giornate Europee dei Mestieri d’Arte parallelamente all’evento "Futures en Transmission", coprodotto dall'Istituto Nazionale dei Mestieri d’Arte e dal Museo delle Arti e Mestieri.

Vetreria La Rochère La Magia del vetro

Vetreria La Rochère
La Magia del vetro
[Made in Town TV]

Arts

Per promuovere il saper-fare e le caratteristiche della vetreria La Rochère, che si trova in Passavant-la-Rochère nel dipartimento francese della Haute-Saône, Made in Town ha condotto una serie di quattro brevi video girati nel cuore dei laboratori della società.