23 apr 2014

Alessandro Di Cola
Dal metallo all'accessorio

Adriano Pistola
Alessandro Di Cola Dal metallo all'accessorio

Alessandro Di Cola è uno scultore, un pittore, e un designer italiano. Nato a Roma nel 1981 e diplomato all’Accademia Delle Belle Arti, produce pezzi unici lavorati a mano, ed è proprio nell’unicità di ogni singolo prodotto il valore artistico dell’opera.

La serie di Shooting Bag 1981 sono realizzate in alluminio e caratterizzate da un design ricercato e innovativo. L’alluminio è stato scelto in virtù del fatto che è un metallo leggerò, ma resistente e dalla molteplice lavorazione artigianale come la battitura, la piegatura, la foratura e la lucidatura che viene eseguita interamente a mano.

Tra le sue varianti, la prima collezione si ispira alle corse della caccia alla volpe. Utensili di fine ottocento come un’arma o una teiera sono stati nobilitati da interni in tartan e manici di legno tornito per poi essere decorati con la punzonatura, una delle forme più antiche di garanzia inventate dall’uomo per marcare l’argento.

La sua indagine si concentra sulla ricerca di forme nuove come ci dimostra con le hat-bag. Un passato intriso di gloria nell’equitazione è bastato ad Alessandro per provare a cercare in quei ricordi sensoriali elementi da congiungere all’alluminio come il crine o la pelliccia. Il risultato è una collezione di accessori che possono essere utilizzati sia come borse da passeggio che come cappelli.

Se la funzione è il risultato meccanico della forma, con la Poppins bag, Di Cola centra in pieno il significato di questo assunto. Sarà la mente dell’osservatore poi a costruire l’estenzione della scena in funzione delle sensazioni che i particolari di questo accessorio come la chiusura a soffietto riescono a trasmettere. Molto naturale al tatto, soffice, estremamente sottile ed elastica, la nappa valorizza l’estetica di questo capiente borsa.

Colore, forma ed eleganza sono i protagonisti della sua creatività. Non si può che rimanere affascinati dalla forza espressiva delle sue borse Cartridge-cuff, oggetti del desiderio che catturano immediatamente l’immaginazione dei suoi osservatori.

L’armonia cromatica è stata raggiunta grazie ad una tecnica di elettro-colore che rende l’approccio onirico ancora più efficace. L’energia dell’inconscio di Alessandro lo ha portato a creare quest’osmosi tra alluminio, rame, ottone ed Alcantara, plasmati al punto tale da rievocare quel cinema epico italiano che in Cabiria trova la sua massima espressione.

www.alessandrodicola.com

> Torna all'inizio

Puoi vedere anche

l'industrializzazione del colore naturale

L'INDUSTRIALIZZAZIONE
DEL COLORE NATURALE

Vêtements

In tutto il mondo oggi, i processi di tintura naturale sono al centro di dibattiti e discussioni nel campo del design tessile. Fondati sulla base di una varietà di ricette artigianali, spesso acquisite e trasmesse oralmente nel corso del tempo, questi procedimenti utilizzano metodi complessi che richiedono conoscenze trasversali di numerose discipline come la botanica, la geologia, la fisica o la chimica.

DESIGN FOR PEACE Transhumance
Dal 20 maggio al 23 luglio 2016

Design for Peace
TRANSUMANZA

Objets

Design for Peace presenta presso Made in Town la sua prima collezione di oggetti decorativi e accessori di moda, Transhumance, risultato di sette settimane di lavoro tra diciassette artigiani Tuareg provenienti dal Mali e rifugiati in Burkina Faso, e sei giovani designer francesi, riuniti in una residenza a Ouagadougou, capitale del Burkina Faso.

Vetreria La Rochère La Magia del vetro

Vetreria La Rochère
La Magia del vetro
[Made in Town TV]

Arts

Per promuovere il saper-fare e le caratteristiche della vetreria La Rochère, che si trova in Passavant-la-Rochère nel dipartimento francese della Haute-Saône, Made in Town ha condotto una serie di quattro brevi video girati nel cuore dei laboratori della società.