02 set 2015

BAMBOO CHAIR
L'INTRECCIO
TRA TECNICA E CREAZIONE

Pascal Gautrand
BAMBOO CHAIR L'INTRECCIO TRA TECNICA E CREAZIONE

Bamboo Chair, Samuel Misslen. Credits: Samuel Misslen, Atelier[jes].

In occasione della seconda edizione di Révélations, le fiera dell'artigianato e della creazione al Grand Palais di Parigi, il designer francese Samuel Misslen presenta la Bamboo Chair, realizzata nell’ambito del progetto Hand in Hand.

Ciò che rivela l'intreccio di questa sedia, è soprattutto il dialogo armonico che esiste tra estetica e tecnologia, due approcci fondamentali per la creazione al servizio del design. La lavorazione del metallo, praticata dal designer francese Samuel Misslen, ha ispirato la lavorazione del bambù e la forma stessa della sedia.

Inoltre, il virtuosismo artigianale e l'ingegnosità tecnica del maestro artigiano taiwanese Lin Cheng-Jiang hanno ispirato al designer le gambe della sedia, il cui bambù è intrecciato a listelli che integrano la naturale eleganza di questo articolo di arredamento.

Samuel Misslen scopre la pratica della curvatura del bambù da Lin Jiang-Cheng, durante una residenza organizzata nel 2011 dall’associazione Hand in Hand sotto l’egida del National Taiwan Craft Research and Development Institute (NTCRI). Le stecche di bambù sono piegate utilizzando una pistola termica. Come per il metallo, la flessione assicura la longevità delle curve.

Nel campo del design, l'esplorazione della materia spesso dà vita a una nuova idea. Il lavoro di curvatura del bambù è anche all'origine del lettino firmato da Charlotte Perriand, realizzato in Giappone nel 1941, dopo il modello originale di metallo, sviluppato congiuntamente nel 1928 da Le Corbusier, Pierre Jeanneret e Charlotte Perriand.

Samuel Misslen conosce in maniera approfondita la lavorazione dei metalli, su cui si è formato attraverso la scultura. «I materiali che mi piacciono sono quelli che hanno una certa forza, una tensione interna che occorre contenere, allungare o torcere. Con il bambù, ho trovato le  stesse proprietà del metallo.» sostiene. Partendo da un modello di carta eseguita dal designer, l'artigiano immagina le gambe di bambù grezzo che sono divise in listelli per formare, con apparente semplicità, la struttura organica del sedile e dello schienale.

 

Hand in Hand, Taïwan, les savoir-faire du bambou

Révélations, Stand H1, Grand Palais

Da giovedì 10 a domenica 13 settembre 2015

www.atelier-jes.com

> Torna all'inizio

Puoi vedere anche

Triangle Arts&Métiers, un quartiere dedicato ai saper fare
dal 3 all'8 aprile 2018

TRIANGLE ARTS&MÉTIERS
UN QUARTIERE DEDICATO ALL’ECCELLENZA
E AI SAPER FARE

Objets

Pop-up store, showroom, spazi espositivi ... Più di una dozzina di spazi raccolti nello stesso distretto, nel cuore di Parigi, aperti alla creatività e al saper fare in occasione dell'edizione 2018 delle Giornate Europee dei Mestieri d’Arte parallelamente all’evento "Futures en Transmission", coprodotto dall'Istituto Nazionale dei Mestieri d’Arte e dal Museo delle Arti e Mestieri.

Vetreria La Rochère La Magia del vetro

Vetreria La Rochère
La Magia del vetro
[Made in Town TV]

Arts

Per promuovere il saper-fare e le caratteristiche della vetreria La Rochère, che si trova in Passavant-la-Rochère nel dipartimento francese della Haute-Saône, Made in Town ha condotto una serie di quattro brevi video girati nel cuore dei laboratori della società.